Comune Di Moncalvo: Caratteristici e unici sono i suoi Portici, da ammirare e da vivere: in autunno è qui che si celebrano le fiere storiche di rilevanza nazionale, dedicate al tartufo e al bue grasso.
Comune Di Grazzano Badoglio: Nel Medio Evo diventò sede di Abbazia mentre nell'Ottocento diede i natali al Maresciallo d’Italia Pietro Badoglio. Grazzano, di ogni epoca, conserva importanti testimonianze e, grazie a tour guidati, apre al pubblico le porte dei restaurati beni storici del paese.
Comune Di Casale Monferrato: Città dai numerosi tesori architettonici fra i quali la Cattedrale di Sant’Evasio, la Sinagoga barocca, la Torre Civica di ben 60 metri di altezza, il Castello trecentesco, le chiese e i palazzi gotici e barocchi e il Museo Civico con la ricca Gipsoteca Bistolfi.
Comune Di Cella Monte: Tra i “Borghi più belli d’Italia”, è anche “Comune Fiorito”. Le vie presentano tipiche costruzioni nell’originaria pietra da cantone con numerosi scorci fioriti mentre nei sotterranei è il regno degli infernot, le più antiche e suggestive cantine del luogo.
Comune Di Ozzano Monferrato: Insignito della Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, possiede un Castello con ampio parco, la Parrocchiale con affreschi del Cinquecento, la torre campanaria, la Casa tardo-gotica “Bonaria-Simonetti” e un patrimonio di archeologia industriale.
Comune Di Montemagno: Risalendo verso il Castello, ancora cinto da merlature, si ammirano tanti vicoli dominati da antichi balconi e la monumentale Chiesa Parrocchiale, dotata di un imponente scalone che rende questo spazio una piccola Piazza di Spagna in collina.
Comune Di Casorzo: Terra dell’amabile vino Malvasia, ospita una meraviglia della natura: il “Bialbero della Felicità”, un ciliegio nato per caso su un esemplare di gelso creando un albero monumentale che si aggiunge all’ippocastano bicentenario vicino alla Parrocchiale.
Comune Di Moleto di Ottiglio: Dominato da dimore con materiali locali, la località propone la leggenda di un fantomatico tesoro dei Saraceni, custodito nelle grotte vicine alla borgata Moleto, fulcro di tante proposte musicali, enogastronomiche, artistiche e di intrattenimento.
Comune Di Vignale: Conosciuto come paese della danza per la gloriosa rassegna che ospita in estate, il paese si presenta con la maestosità del nobile Palazzo Callori e attrae con il richiamo del Grignolino, il vino rosso autoctono sempre più conosciuto anche dai turisti.
Comune Di Coniolo: Punto di incontro fra pianura e collina, il paese propone uno straordinario affaccio sul fiume Po, la rassegna primaverile Coniolo Fiori ma anche un’attrazione curiosa: la vetrina del “True Love” dove poter reperire rose fresche per le proprie dichiarazioni.
Comune Di Castagnole Monferrato: Il nome è accostato ad un vino con cui si identifica: il Ruchè. Il paese sembra profumare dei sentori floreali che caratterizzano questo vino invitando a godere anche delle architetture di pregio del centro storico denominato “Miraja”.
Comune Di Altavilla Monferrato: I cascinali si raccolgono fra corti nascoste, chiese di antico splendore e palazzotti dal fascino nobiliare. Luogo di quiete, pervaso in autunno dai profumi delle vinacce che qui vengono distillate per tramandare il prodotto principe del borgo: la Grappa!
VISIT MONFERRATO

Dal 2014 le colline del Monferrato sono divenute Patrimonio dell’Umanità. Un riconoscimento che premia la bellezza di un territorio nel quale, da quasi duecento anni, Mazzetti d’Altavilla opera. Parlare di un’azienda così antica e radicata alla locale materia prima, senza far cenno al Monferrato significherebbe privare Mazzetti d’Altavilla della sua identità. Non esiste una storia senza un luogo. Non esiste una famiglia senza radici. Non esistono tipicità senza una terra. Per Mazzetti d’Altavilla il luogo, le radici e la terra hanno un nome: Monferrato. Il legame fra la distilleria e i paesaggi che circondano la sede è da tempo consolidato e promosso attraverso numerose iniziative: negli ultimi anni ben due Calendari Artistici celebrano il territorio attraverso il coinvolgimento di fotografi e la selezione di siti rappresentativi immortalati per comunicare ai visitatori di oggi e di domani la magia di questo angolo di Piemonte. Visitare il Monferrato significa compiere un’esperienza polisensoriale nella quale l’incanto visivo si mescola con le suggestioni olfattive e la varietà e ricchezza di sapori. Ma significa poter spaziare fra richiami storici, come castelli, chiese e tante testimonianze architettoniche di un fiorente passato, e mete di interesse artistico o naturalistico senza dimenticare il grande patrimonio agroalimentare, le tradizioni vitivinicole e distillatorie o le antiche fiere. Tutto l’anno il Monferrato accoglie il turista con un fascino sempre nuovo e sempre irresistibile, tutto da degustare, goccia dopo goccia.

Share

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email