Perché visitare il Monferrato

Share This Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Le 10 cose (+ 1) da non perdere fra le colline Unesco del Piemonte!

Il Monferrato è ricco di luoghi suggestivi dove scattare foto memorabili, godere di panorami suggestivi e fare un tuffo nella natura, nell’arte e nella storia.

Ecco i 10 luoghi da visitare in Monferrato, sempre accessibili e senza necessità di alcuna prenotazione.

1)      PARCO DELLA TORRE DEI SEGNALI DI VIARIGI

Una delle poche torri di avvistamento di origine medievale ben conservate in Monferrato, circondata da un parco panoramico da cui godere di tramonti stupendi e di una vista dominante sul piccolo borgo.

 

 

 

 

2)      CAMMINATA INTORNO AL CASTELLO DI MONTEMAGNO
Il maniero di Montemagno spicca con le sue merlature e i paesaggi circostanti sono di grande bellezza paesaggistica. Una breve passeggiata intorno al muro esterno del castello è l’ideale per entrare nel “Monferrato mood”.

 

 

 

 

 

3)      LA MIRAJA A CASTAGNOLE MONFERRATO
Nel paese del raro e rinomato vino Ruchè il centro storico è abbellito dalla “Miraja”, l’antico borgo che, appena dietro la Chiesa è circondato dal muro di contenimento e offre scorci su dimore padronali di grande pregio.

 

 

 

 

 

4)      IL BELVEDERE DI CALLIANO
Noto per i suoi caratteristici agnolotti d’asino, Calliano possiede un luogo incantevole. Risalendo l’antica Via Dell’Entrata che portava allo scomparso castello si raggiunge il Belvedere sospeso fra le colline dove un selfie diventa TOP!

 

 

 

 

5)      GLI ANTICHI PORTICI DI MONCALVO
Chiamata “la più piccola città d’Italia”, Moncalvo conserva gli storici portici che contornano la grande piazza realizzata sul livello del Castello medievale. Da qui si può iniziare la visite delle viuzze del centro cittadino.

 

 

 

 

 

6)      IL PARADISO DI CREA
Il Santuario di Crea sorge sull’omonimo Sacro Monte, tetto panoramico del Monferrato e parco naturalistico. Dal piazzale del Santuario il percorso devozionale sale fin sul punto più alto dove sorge la Cappella denominata “Paradiso”

 

 

 

 

7)      CELLA MONTE: IL BORGO FIORITO
Quando si arriva nel borgo di Cella Monte è d’obbligo posteggiare l’auto e concedersi una camminata fra le vie per osservare le restaurate case in locale pietra da cantone e la cura negli allestimenti floreali che caratterizzano il paese

 

 

 

 

 

8)       SULLE BIG BENCH DI ROSIGNANO E SALA MONFERRATO
A Rosignano e Sala Monferrato ci si imbatte nelle due “big bench” del Casalese. Seduti su queste panchine giganti immerse nella natura fra vigneti e orizzonti sconfinati ci si potrà rilassare e fotografare senza limiti…

 

 

 

 

9)      MOLETO: IL BORGO SARACENO
Si dice che i saraceni, prima dell’anno Mille, abbiano nascosto un tesoro all’interno di grotte vicine al piccolo borgo di Moleto. Oggi qui il turismo è fiorente per le spettacolari abitazioni in pietra da cantone e per i locali che sono nati.

 

 

 

 

10)   IL BIALBERO DELLA FELICITA’
Sono passati circa quarant’anni da quando un ciliegio è spontaneamente cresciuto su un antico gelso. È nato così il Bialbero della Felicità, pianta monumentale situata nel territorio di Casorzo, patria del dolce vino Malvasia.

 

 

 

 

 

E dulcis in fundo…

11)   AROMI DI GRAPPA

In cima alla collina di Altavilla Monferrato esiste la distilleria più storica del Piemonte: Mazzetti d’Altavilla. Creata nel 1846 la sua sede (un antico monastero) ospita tour guidati, degustazioni, buona cucina… (info e prenotazioni: )