01

Ieri

Mancavano ancora quindici anni a che l’Italia fosse unificata e oltre 50 anni alla messa su strada della prima automobile Fiat. Nella medesima Regione dalla quale questi due importanti eventi presero inizio, la Famiglia Mazzetti cominciò la propria attività di distillazione nel cuore del Monferrato. Era infatti il 1846 quando Filippo Mazzetti (1816-1855) fondò a Montemagno la sua prima distilleria per la produzione di Grappa. In quei tempi le vinacce, dalle quali da sempre la grappa nasce per distillazione, erano principalmente considerate un materiale di disavanzo del processo di produzione del vino: per incuria ed impreparazione di molti vinificatori, spesso esse non erano conservate e selezionate al meglio, come oggi avviene per poter essere distillate ad arte. Dicono che Filippo, e dopo di lui il figlio Luigi, solevano spesso rammaricarsi dello spreco che si faceva di questa nobile materia prima che invece poteva essere nobilitata, trasformandola in un pregiato e inimitabile distillato: la Grappa.

02

Le migliori vinacce
per grappe eccellenti

Filippo per trovarle, si rivolgeva a cantine vinicole poste talvolta anche lontano dalle terre circostanti la sua distilleria (situata nel cuore del Monferrato): andava, con non poca fatica visti i mezzi del tempo, anche nell’Alto Monferrato, nel Canavese e talvolta anche nelle Langhe e nel Roero.

03

Una delle Grapperie più premiate, in Italia e all'Estero.

Se da un lato questo fu molto faticoso e dispendioso nei primi tempi, col passare degli anni, Filippo prima e poi il figlio Luigi (1842-1911), che nel frattempo trasferì la distilleria ampliata ad Altavilla Monferrato, impararono a conoscere e ad apprezzare i distillati ottenuti dalle vinacce provenienti dalle diverse aree del Monferrato. Scoprirono così, mentre via via la loro tecnica di distillazione si affinava, l’immenso patrimonio sensoriale nascosto nelle pieghe della nostra terra e dei suoi uvaggi.

Con l’avvento del nuovo secolo la distilleria dei Mazzetti, si consolida sempre più come realtà produttiva indelebilmente contraddistinta dalla Sua aderenza alla tradizione dei distillatori Monferrini e diventa, con Felice prima (1902-1981), e Franco (1931-2015) poi, una delle grapperie più prestigiose e premiate, sia in Italia che all’estero. Oggi Cesare, Nicoletta e Giorgio, la sesta generazione, sono lieti di presentare, a quasi 170 anni da quei primi viaggi di Filippo, la loro invidiabile collezione di Grappe di singolo vitigno, tutte Piemontesi.

Le vinacce di questi singoli vitigni, distillate ad arte in alambicchi di rame a vapore con metodo discontinuo, e la passione di Famiglia sono gli unici ingredienti delle Grappe Mazzetti d’Altavilla che, dalle più tradizionali alle più raffinate ed invecchiate, sono, come quelle prodotte da Filippo, rappresentative di tutti i profumi, le biodiversità e le tradizioni della nostra terra: il Monferrato e il Piemonte.